In viaggio sul polar express

Mi rendo conto che potrei sembrare monotona, ma quando arrivo alla classe quinta, per Natale, devo assolutamente leggere il Polar Express. quest’anno ho temuto che non ce l’avrei fatta. Il libro in italiano non è in ristampa da parecchio e acquistarlo è impossibile. Con l’emergenza sanitaria, le biblioteche erano chiuse e quindi era impossibile anche il prestito. Fortunatamente la mia biblioteca è differente e si sono attivati per il prestito a casa. Così, anche quest’anno ho potuto leggere questo  meraviglioso libro ai miei alunni e strutturare delle attività di scrittura per loro.

Perchè questo libro? La storia in realtà è molto semplice, le illustrazioni sono magnifiche. Ma quello che rende questo libro davvero favoloso è il finale: solo chi crede veramente nella magia del Natale può sentire il suono della campanella delle renne della slitta. Quando arrivano in quinta infatti, molti alunni iniziano a perdere la magia e a non credere più a Babbo Natale. Ecco, io spero, che con il passare degli anni, continuino a ricordare questo momento in pigiama vissuto in classe e a portare la magia nel loro cuore. (In pigiama perchè sul Polar Express si può salire solo in pigiama!)

Vi lascio in allegato le schede che abbiamo utilizzato dopo la lettura in classe;un biglietto del treno (per ricreare la situazione), un brainstorming e una scheda per realizzare un breve riassunto del racconto. 

Trovate a questo link il lavoro originale in inglese da cui ho preso spunto e ricreato secondo le esigenze della mia classe.

Qui invece potete trovare la lettura del libro, con musiche e illustrazioni, nel caso non riusciste a trovare il libro originale.